20160321 Debutto difficile per le ticinesi in LNA

Il campionato di LNA è scattato subito con un “Doppelspiel” insidioso per entrambe le compagini ticinesi. Se il Malcantone se l’è cavata piuttosto bene, riuscendo a strappare una bella vittoria a Courroux, dopo aver perso di misura “in casa” contro i campioni Svizzeri del Bienne Seelanders, il Sayaluca si è alzato con il pattino sbagliato, mancando decisamente la propria entrata in materia e raccogliendo un magro punticino la domenica in casa contro un modesto Avenches.

Sotto la guida di Luca Barozzi, i malcantonesi hanno esordito contro i Seelanders, mostrandosi particolarmente disciplinati in difesa e concreti in attacco, riuscendo addirittura a passare in vantaggio per 3 a 2 a metà partita. Purtroppo sarebbe stata anche l’ultima rete del Malcantone, che ha subito il rabbioso capovolgimento di risultato dei bernesi, che si sono portati sul 3 a 4 ancor prima della seconda sirena. Nel periodo conclusivo la classe degli ospiti ha messo in serie difficoltà le retrovie dei ticinesi che, in balia degli avversari, sono rimasti in partita solo grazie alle prodezze di un ispirato David Fontana tra i pali. Purtroppo questo non è bastato per smuovere il risultato, sinonimo di sconfitta di misura, che ci sta tutta contro questo Bienne Seelanders.

Nemmeno 24 ore dopo, sul campo del Courroux sono stati invece i ticinesi a dettar legge sin dalle prime battute, non riuscendo mai a scrollarsi di dosso completamente i giurassiani, che dal canto loro hanno avuto il merito di crederci fino alla fine, quando il top sniper Christian Didier ha infilato la rete liberatoria del 6 a 9 per il Malcantone. È stata “una vittoria di squadra impressionante con un bello spirito tra i giocatori” commenta soddisfatto Barozzi, conscio di aver incamerato 3 punti preziosi.

Per il Sayaluca invece un week end alla “Memento”, quel film in cui il protagonista dimentica tutto quello che fa. Sabato nel nuovo palazzetto di Rossemaison, i ticinesi hanno resistito per 20 minuti prima di subire un pesantissimo parziale di 6 a 0 per i giurassiani nel periodo centrale. Partita compromessa irrimediabilmente e un 10 a 3 finale che si commenta da sé. Domenica tra le mura del Palamondo ci si aspettava una reazione di orgoglio da parte del vicecampione Svizzero, che invece si è complicato la vita oltremodo, regalando fiducia ai modesti vodesi dell’Avenches che, galvanizzati, hanno sfoggiato il loro miglior hockey. Sotto per 3 a 4, il Sayaluca ha pigiato sull’acceleratore nel periodo conclusivo e la partita si è infiammata grazie alla doppietta finale del solito Aron Fassora, che ha fissato il punteggio su un insperato 7 a 7. Ma agli ospiti sono bastati 41 secondi di tempo supplementare per portare a casa i 2 punti e far scuotere la testa ai ticinesi. Per il Sayaluca, un inizio di stagione molto laborioso, che ricorda un po’ quello dell’anno scorso, e proprio per questo non desta alcuna preoccupazione!

Esordio mancato anche per i neopromossi Novaggio Twins, che in LNB si sono inclinato al vicecampione e favoritissimo Wolfurt. Una sconfitta dettata soprattutto da una rosa esigua, eccessivamente rimpolpata da giocatori in età juniores che, generosi, hanno tenuto per 40 minuti, prima si subire il parziale di 4 a 0 nell’ultimo terzo, che ha inchiodato il punteggio sull’8 a 3 finale.

Adesso è tempo di Pasqua, ma tra un capretto e un ovetto di cioccolata, c’è chi si nutre di inline hockey. Da venerdì 25 marzo fino a lunedì 28 marzo torna l’annuale torneo di Pasqua dei Paradiso Tigers. 12 squadre si affronteranno in questi 4 giorni all’insegna dell’amicizia e del divertimento, immersi in una fornitissima buvette ed una griglia ad oltranza.

Programma, risultati e classifiche su www.fsih.ch

Simon Majek