20160425 Un Malcantone da applausi!

Sarà perché nell’inline hockey non esiste il fuori gioco, perché le piste sono relativamente piccole e magari anche perché quella maledetta pallina schizza rapidamente alle spalle degli estremi difensori, ma per riuscire uno “shoot out”, la condizione che vede il portiere non incassare neppure una rete sull’arco dei 60 minuti di gioco effettivo, ci vuole un’impresa!

Sulla pista del Rothrist, avversario disciplinato e tatticamente ineccepibile, il Malcantone di Luca Barozzi ha convinto e stravinto una partita strana, dall’esito inconsueto per l’inline hockey. Protagonista assoluto, e come potrebbe essere altrimenti, il portiere David Fontana che non ha mai dovuto estrarre la pallina dalla sua porta per consegnarla all’arbitro.

Il Malcantone si è mostrato intrattabile in difesa, rischiando poco e creando moltissime occasioni da rete. Visto che le polveri dei ticinesi sono sempre un po’ umidicce, ci ha pensato il nuovo acquisto Oliviero Cantiani-Felappi con una doppietta a portare in vantaggio i suoi, mentre i padroni di casa non riuscivano nemmeno con un uomo in più a rendersi pericolosi. A metà partita è arrivato anche lo 0 a 3, firmato Christian Didier e da lì in poi l’incontro si è ciondolato verso il 60esimo senza particolari sussulti, se non quello finale, quando David Fontana ha alzato le braccia al cielo per festeggiare una vittoria per 0 a 4, sinonimo di “shoot out” e motivo di grande fierezza per lui e per la squadra intera, che è rimasta unita e solida fino all’ultimo secondo.

La prossima fatica del Malcantone, sabato 30 aprile alle 17.00 sulla pista del Bienne 90.

Niente da fare per il Sayaluca, che invece si è dovuto inclinare nel palazzetto della capolista Givisiez. Subito in vantaggio grazie al capitano Aron Fassora, autore di una doppietta, i ticinesi hanno pagato a caro prezzo le troppe penalità, che hanno permesso ai friborghesi di superare e consolidare il vantaggio per 3 a 1 al termine del secondo periodo. Una partita avvincente, equilibrata e giocata ad altissimi livelli, nella quale al Sayaluca è mancata un po’ di fortuna e soprattutto quel pizzico di furbizia nei momenti chiave dell’incontro. Alla fine un severo 7 a 3, che il coach Bobo Bernasconi commenta così: “è un risultato bugiardo, non meritavamo una sconfitta del genere”, ma questi friborghesi, sempre più soli in vetta alla classifica, cominciano davvero a fare paura. Troppo forti? “il Givisiez è una bella squadra” continua Bernasconi “ma dire che sono troppo forti non te lo posso confermare!”

Digerita la sconfitta di Givisiez, un altro big match per il Sayaluca si staglia all’orizzonte. Sabato 30 aprile alle 17.00, al Palamondo di Cadempino andrà in scena la riedizione della finale di campionato 2015, in versione stagione regolare, Sayaluca-Bienne Seelanders. Un appuntamento assolutamente imperdibile!

Bene, anzi benissimo, anche il Novaggio Twins in LNB. Reduci da un paio di sconfitte amare, gli uomini di René Wegmüller hanno colto un’esaltante e rincuorante vittoria sulla pista dello Zofingen.

Dopo aver incassato due reti in entrata, il portiere Damien Giubbini ha chiuso la saracinesca, mentre i suoi compagni hanno cominciato a macinare gioco in attacco. In rete con regolarità, i malcantonesi hanno lasciato solo le briciole ai malcapitati argoviesi, che si sono inclinati sul punteggio finale di 3 a 6. Da notare la splendida tripletta di Dario Galasso!

Tempo di conferme per il Novaggio Twins, che nel prossimo fine settimana affronterà una doppia trasferta in terra vodese, dapprima a La Tour de Peilz e poi a La Broye…questione di capire se il fuoco è di paglia o di faggio!

Programma, risultati e classifiche su www.fsih.ch

Simon Majek