20160530 Riflettori puntati sulla categoria Juniores

Riflettori puntati sulla categoria Juniores

È senza dubbio la categoria più indecifrabile e complessa. Riservata ai giovani tra i 16 e i 18 anni, la categoria juniores è una specie di terra di mezzo, nella quale alcuni giocatori arrancano o perdono motivazione, mentre altri vengono già prelevati per giocare con i “grandi” e alcuni addirittura nella categoria regina di LNA. In Ticino sono 3 le compagini che partecipano al campionato svizzero juniores. Il Sayaluca di Andrea Giovetto, il MGI Malcantone/Novaggio Twins di Silvio Signorini ed i rinati Capolago Flyers di Matteo Larghi, che ha appena preso in mano le redini della squadra. Varcata la metà della stagione regolare, facciamo il punto della situazione.

Dopo il bel lavoro svolto con i novizi negli ultimi 3 anni, il Capolago Flyers è riuscito a rimettere in piedi o se preferite sui pattini, una squadra juniores. Ovviamente, vista la giovanissima età dei giocatori e la mancanza di esperienza, i risultati prettamente sportivi si fanno attendere ed infatti i Flyers hanno colto un’unica vittoria per forfait quest’anno, contro 8 sconfitte. Nulla di grave però, come ci conferma il giovane allenatore Matteo Larghi, classe 1994, i cui obiettivi sono chiari. “Non cerco un determinato piazzamento in classifica, quanto una situazione di equilibrio e mutuo rispetto all’interno della squadra, affinché i ragazzi possano divertirsi e dunque crescere in maniera sana”.

Molte ambizioni invece per il Sayaluca di Andrea Giovetto: “vogliamo raggiungere i play-off e migliorare continuamente anche sul piano tattico-mentale”. I risultati sono lì da vedere, nonostante una serie di prestazioni non sempre ottimali, il Sayaluca si piazza al quarto posto, sinonimo di accesso alla fase calda dei play-off. Con giocatori del calibro di Daniel Bernasconi, Matteo Kaufmann, Daniele Rampinini e Mattia Ciriello, coach Giovetto dispone di un elevato potenziale tecnico. La concorrenza però non dorme, infatti oltre ai fortissimi giurassiani del Rossemaison, i campioni svizzeri in carica dell’Avenches ed i vicecampioni del Wiggertal United, c’è anche il MGI Malcantone/Novaggio Twins di Silvio Signorini, che dopo una stagione 2015 tutta da dimenticare, si sta riscattando in questa prima parte di stagione. Coadiuvato alla transenna da Michela Sobrio e Patrick Frisberg, Signorini non ha dubbi: ”volere è potere” questo il suo motto “e noi vogliamo raggiungere il miglior risultato possibile, sfruttando i giocatori all’ultimo anno di categoria”. Qui Signorini fa riferimento in particolare all’attaccante Nick Frisberg, al portiere Nicola Mafferetti e al capitano Franco Briccola, quest’ultimo grande trascinatore dei suoi e già uno dei migliori realizzatori del Malcantone di LNA!

Per ora il Malcantone è in lotta per il quarto ed ultimo posto play-off disponibile, unitamente ai cugini del Sayaluca, ma il campionato è ancora lungo e l’importante sarà arrivare in forma per i giochi che contano davvero, quando cominceranno i play-off di settembre!

Adesso è tempo di nazionale, infatti dal 3 al 5 settembre nel palazzetto di Givisiez, si svolgerà il primo campo di allenamento della Nazionale Attivi, in vista degli Europei per nazioni previsti ad Opatija in Croazia, dal 21 al 23 ottobre prossimi.

Ecco i ticinesi selezionati:

Sayaluca: Roy Bay, Alain Didier, Alain Bersier, Marcel Muri, Aron Fassora, Pietro Fassora.

Malcantone: Yannick Ruspini e Christian Didier.

Programma, risultati e classifiche su www.fsih.ch

Simon Majek