Campionati Europei per squadre al Palamondo 2016, 20160822

Signore e Signori, ladies and gentlemen, ci siamo, tutto è pronto per l’evento dell’anno. La creme de la creme, il meglio dell’inline hockey europeo si sfiderà da venerdì 26 a domenica 28 agosto 2016, al Palamondo di Cadempino, per decidere quale delle 12 squadre migliori d’Europa potrà definirsi la più forte dell’anno. Le nazioni rappresentate: Danimarca, Austria, Gran Bretagna, Germania e naturalmente Svizzera.

L’organizzazione, che orbita attorno a Bernd Sundermann, è prontissima ad accogliere l’evento più importante dell’anno e non ha lasciato nulla al caso. Dal vitto all’alloggio, passando per un lavoro assiduo di pubbliche relazioni, per promuovere al massimo questo stupendo sport, che è tutt’ora poco considerato alle nostre latitudini. Questi Europei rappresentano per la società organizzatrice del Sayaluca Cadempino un onore ed un onere considerevole, con l’obiettivo dichiarato di instillare nuova linfa ed un rinnovato entusiasmo nel movimento dell’inline hockey ticinese.

Venerdì alle 9.00 scatta dunque l’Europeo per squadre, una specie di champions league sull’arco di un fine settimana. Tra i favoriti contano naturalmente le squadre tedesche. Oltre al Colonia e all’Iserlohn, pensiamo soprattutto ai campioni in carica del TV Augsburg, che vantano un incredibile tris in questa specialità: campioni europei 2013-14-15. Un’egemonia che rischia di essere spezzata a causa dei Rockets di Essen. Una squadra fortissima in tutti i reparti e che ha letteralmente stracciato la concorrenza per aggiudicarsi il titolo di campione tedesco nel 2015. Una compagine che pullula di giocatori della nazionale e che punta dritta dritta verso il gradino più alto del podio europeo. La Gran Bretagna è rappresentata dai Norton Cyclones e dagli Hallamshire Hornets di un certo Alex Pearman, il giocatore più forte d’oltremanica in grado di seminare il panico in qualsiasi retrovia. Difficilmente gli Austriaci dei Vienna 95ers saranno qualcosa di più di semplici spettatori di un inline che ormai ha raggiunto un livello spaziale. I danesi del Gentofte Ravens II invece si presentano come una mina vagante. Pochi ma buoni, con due linee fortissime che militano fisse anche in nazionale. Per fortuna pure le squadre svizzere non scherzano. Se è vero che il Malcantone di Luca Barozzi è probabilmente destinato ad assumere un ruolo marginale, appare evidente che Givisiez, Bienne Seelanders e Sayaluca, le prime tre classificate nel nostro campionato, possano invece ambire a qualcosa di più. I ragazzi di Bobo Bernasconi conoscono bene la propria pista e verranno sostenuti a gran voce dal proprio pubblico, che si preannuncia numeroso.

L’appuntamento di questo fine settimana è semplicemente imperdibile. Tra giocate favolose e ritmi di gioco elevatissimi potrete affacciarvi alla finestra del miglior inline hockey di sempre.

Non mancate!

Programma e risultati su www.meucup2016.org

 

Simon Majek